HOME PAGE

Prefazione

Pregiatissimi autori/autrici

dopo la preziosa esperienza dello scorso anno (la manifestazione si è conclusa nel migliore dei modi  sia per la quantità degli iscritti, ma soprattutto per la qualità eccellente dei partecipanti )  la seconda edizione del Premio ha subito dei cambiamenti sostanziali molto importanti, a partire dalla confluenza della vecchia Associazione “Sant Lauterie” nella nuova Associazione “ARCANUM ET FREGELLAE”.

       Un altro essenziale cambiamento riguarda le date del Premio: anticipata al mese di maggio la data per la presentazione delle opere e posticipata di un mese quella della premiazione, per permettere un miglior lavoro alla giuria. Quest’ultima sarà coadiuvata, altra novità di rilievo, da un nutrito numero di lettori che effettueranno una preselezione delle opere arrivate.

       Un nuovo assetto dunque, resosi necessario per adempiere alla funzione primaria del Premio che è quella del dialogo tra i popoli attraverso la letteratura, innocua fonte d’incontro fra culture diverse, fra mondi diversi. La Pace, sintesi del bene, rimane nel mirino degli organizzatori, in un mondo sempre più dominato dall’indifferenza. C’è un’enorme richiesta di Pace, le grida ormai sono divenute insormontabili, le coscienze sono pronte e la poesia si pone all’avanguardia, sale sulle barricate e combatte con le armi dell’Amore come non mai. Uno degli scopi primari del Premio, raccogliere queste grida fruttuose e divulgarle attraverso la scrittura. Anche quest’anno un grande scultore del panorama artistico internazionale rappresenterà con la sua opera questo desiderio sempre più pressante nei bisogni dell’umanità.

Il presidente

Massimo De Santis

banner-club.it[1]

 

1° Premio Sezione “Poesia per la Pace”

Bronzo fusione a cera persa del Maestro d’Arte di Scultura FRANCESCO MARCANGELI

(Valore dell’opera euro 3000,00)

A tutti gli autori  partecipanti alla sezione “Poesia per la Pace” verrà rilasciata una pergamena di

AMBASCIATORE DELLA PACE NEL MONDO

Le migliori poesie andranno a completare l’Antologia dedicata al Santo Padre ed ai Capi di Stato stranieri,

come da progetto iniziato nella scorsa edizione.

Condividi